10/03/2024 | IV. Domenica di Quaresima - Giornata di seminario
Ore 10:00 Duomo di Bressanone
T. Dubois: Messa Breve in Fa maggiore

L’organo nella Cappella di San Giovanni


    

Nelle sue iscrizioni e nelle caratteristiche strutturali di tutte le sue parti l’organo positivo presenta vaste coincidenze con l’organo secondario di Wilten, per cui lo si può univocamente attribuire a Daniel Herz.
Non si sa da dove sia giunto un secolo fa nel Museo diocesano. Praticamente conserva la sua struttura originaria; nel 2001 l’organaro Johann Pirchner Steinach am Brenner) lo ha rimesso in condizione di suonare.






 

Disposizione fonica:

Le canne sono in doppia fila, da cui per estensione si possono ricavare 5 registri:

1.a fila (8’): 2.a fila (2’):
(C-e0 legno coperto
f0 –h0 legno aperto
c1-c4 metallo aperto)
(C-c1 Prospetto in stagno,
cs1-c5 Interno metallo,
Ripetizioni su cs3 e g4)
„Princiböl“ (8’)
„Ocdöf“ (4’)
„Suberöcdöf“ (2’)
„Quindtdez“ (1’)
„Cimbl“ (1/2’)
Canale tremolo. Estensione manuale: C – c3 con breve ottava bassa .

Le trasmissioni si trovano in un unico grande blocco di canne. I mantici sovrapposti sotto il somiere vengono azionati tirando due cordicelle dalla parte del discanto; hanno ancora i pesi in piombo originali.